Leggi di Chloe precedente post qui.

Quando Vic dice il mio nome, è una droga. Un narcotico alta accresciuta da Joey Plazen chiudendo la portiera del rimorchio e lasciando noi due soli in questo piccolo spazio buio. Vic passaggi più stretti, e un leggero accenno di colonia inondazioni me con un centinaio di ricordi. Per un migliaio di mattina, il mezzogiorno e le notti, questo uomo era il mio futuro. Io avevo scelto di appartamenti, post-laurea e piani di sfogliati di anelli di fidanzamento, tutti con la sua mano nella mia. E nonostante le sue bugie e il mio cuore spezzato, di sentirlo sussurrare il mio nome è bastato. Ho sbriciolato.

“Non, Vic.” Le parole erano un motivo, i miei piedi, un passo indietro e colpire il muro, con gli occhi di oscuramento come ha fatto un passo in avanti, con la mano protesa, rispolverare il mio braccio nudo prima che la sua mano si stabilirono sulla parete dalla mia testa. Un soffio si è indebolito fuori di me, come ho chiuso i miei occhi e premuto contro il muro, sentendo il calore familiare di lui, premendo il suo corpo come le gambe spazzolato in tutta la mia. Ho aspettato che il tocco delle sue labbra, come io ho irrigidito, la ricerca di una parola, di una protesta, qualcosa per non cadere.

La mia pelle aspettato, pronto, ogni superficie spoglia tirato tra il desiderio e la sfiducia, la ruvida slide del suo respiro, facendomi sapere esattamente come chiudere la sua bocca alla mia.

“Chloe.” C”era una tale tortura nella sua voce, come un dolore inatteso, che ho aperto gli occhi. Ho potuto vedere il suo viso, la stretta linea della sua mascella, il piercing sguardo che aveva appuntato me dal primo momento avevamo incontrato. “Chloe”, ha ripetuto, dolcemente.

“Sì?” Io avrei detto qualcosa di diverso. Vic, ottenere fuori di me. Vic, sei un asino. Vic, ho guardato il suo cazzo e il nostro futuro, il tutto in un minuto nel tempo.

“Ho bisogno che tu voglia questo.”

L”ho voluto. Ho voluto così male che ero bagnato. Ho voluto così male che le mie dita si mossero contro il mio volere raggiungere in avanti e presa la sua tuta. Ho voluto così male che ho la guardò e non disse nulla. Pregato che vorresti girare e a piedi perché non ero abbastanza forte per dire di no. Ho chiuso i miei occhi, sapendo che egli ci piacerebbe vedere il desiderio nei loro. “Per Favore, Vic. Non.” E ” stato il meglio che ho potuto fare, il meglio la mia debole voce poteva gestire. E ancora … sembrava sessuale. Un motivo di più invece che di meno. Si Prega Di Vic. Non si fermano. Non smettere mai di inseguire me.

La mia pelle è saltato quando la pelle morbida delle sue labbra trainate lungo il lato del mio collo, una luce scremato di pressione, respiro caldo di galleggiamento tra le sue labbra, il suo viaggio, occasionalmente, scandito da un bacio. Poi, si è trasferito dalla mia bocca e il luogo che da sempre indebolito la mia risolvere, una mano di stabilirsi sulla mia anca ha spinto un dolce bacio sulla mia fronte.

“Ho bisogno che tu vuoi questo, Chloe.” Sussurrò attraverso il bacio, il suo bacino contro di me, mi dice esattamente quanto ha voluto.

E che era un altro problema. Non ha bisogno di me voglio solo calda passionale trailer di scuotere il sesso. Egli ha bisogno che io voglio per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *