Leggi di Chloe precedente post qui.

Paulo. WTF che stava facendo al secondo piano di Brantley è di casa alle 8:07 del mattino? Ho tirato un sospiro di sollievo, almeno sapevo che il bastardo creepin” in giro per casa — e afferrò quella di Chanel al mio petto, i miei piedi congelati in due fasi distinte, la mia mente cercando di muoversi in una direzione o nell”altra. Ho cercato di ricordare dove Clarke era, se questa è stata la settimana era in California per contenziosi o se era la settimana scorsa. È stato molto duro, stare sul set tutto il giorno, per tenere traccia dei suoi movimenti.

“Chloe.” Ho sentito il mio nome e alzò lo sguardo, lo vide in piedi in cima alla scala curva, le mani stese sulla ringhiera.

“Sì?” Mi fischiavano e Chanel far uscire una corteccia di avviso. Perché … si sa. Lei è un assassino. Quattro chili di denti e di intimidazione e di fluff.

“Chloe, giusto? È il tuo nome?”

Il buco del culo. Si potrebbe pensare che, quando ha deciso di osso qualcuno, che aveva almeno conoscere il nome del suo super-incredibile, super-talento assistente. “Sì.” I miei piedi spostato e ho scalato il resto della strada per la parte superiore, mettendo in pari. Tecnicamente, con la mia da 4 pollici, zeppe, mi è stato effettivamente un po ” più alto di lui, ora. *Pompa pugno.*

“Nicole ha detto che si può prendere oggi. Niente è più”. Sorrise ampia, denti bianchi, ardente, come dovrebbe farmi felice. Che, credo, dovrebbe avere. Ad eccezione di tutto ciò che riguarda questo sentivo così male.

“Mi piacerebbe sentire che da lei.” Le mie parole potrebbero avere avuto un teensy po ” di morso. Un po “di Vecchio Chloe — che la ragazza che ha usato per avere tutto ciò che aveva sempre voluto e poi richiesto un po” di più. Conoscete la ragazza — beh, probabilmente non conosce la ragazza. Dal momento che ci siamo incontrati, ero senza casa e si è rotto e preso giù un centinaio di designer tacche. Ma sto divagando. Quando ho detto che i suoi occhi si oscurarono, le sue mani stringe intorno alla ringhiera, l”azione rendendo i muscoli delle braccia di cavo.

Solo così si ha un senso di spazio, Nicole (e Clarke) camera da letto si trova al terzo piano. Al secondo piano, c”è Chanel giochi per il mio ufficio, due camere da letto, e una biblioteca. E mi chiedevo, guardando l”uomo, che cosa diavolo stava facendo su questo piano, per iniziare.

“Lei sta dormendo.” Sputò fuori le parole a me.

“Se lei sta dormendo, allora perché sei qui? Esattamente?” Ho battuto il mio ciglia a lui innocentemente. Come non ho impressa nel mio cervello, una foto di lui e Nicole in uno nelle braccia dell”altro. “Voglio dire,” mi guardai attorno. “So che Nicole non riprese oggi, ma come il regista, non dovresti essere?”

“Basta andare.” Ha stretto e ho visto il disprezzo nei suoi occhi.

Ho fatto un passo intorno a lui, appoggiata e mettendo Chanel sul pavimento, la mia fiducia rafforzamento. Questo ragazzo era un asino. Un culo che non appartengono a questa casa, in Clarke casa. Ho capito, per la prima volta, come molto tranquilla, la casa è stata. Egli deve inviare tutto il personale di casa.

Ho guardato nei suoi occhi e piegò la testa verso la porta al piano di sotto, allo stesso modo fare di Chanel quando voglio comunicare una direzione.

“Se non ti dispiace…” mi sorrise dolcemente. “Sto solo andando a ricontrollare con Nicole.”

“Vi ho detto, lei sta dormendo!” Il suo urlo era terribilmente forte, riecheggiando attraverso la volta di tre piani di scale, rimbalzando contro le pareti e sbattendo a me da più direzioni. Ma li ho ignorati. Ho afferrato la parte superiore ringhiera e salì al terzo piano scala, il più rapidamente e con fiducia, come una donna può fare in 4 pollici dell”estate sex appeal.

Ne avevo abbastanza di Paolo. Di tutta questa sporca disgustoso cosa. Stavo per parlare di Nicole. E ho incrociato le dita, salendo quella scala, e sperava che sarei sveglio.

Lascia un commento