Benvenuti a Cosmo Rosso-Hot Legge, dove troverete un vapore erotica estratto ogni sabato sera alle 9 di sera EST. Questa settimana: Bombshell by Jody Gehrman.

“Io non ho mai fatto nulla di simile prima”, dice dolcemente.

Ho gettato uno sguardo laterale a lui. “Tutto cosa?”

“Non ho mai lasciato persone in difficoltà di me. È sempre un disastro. Anche se, ovviamente, questa non è la solita…”, Ha percorsi.

“Il consueto appuntamento al buio?”

“Giusto.”

Silenzio.

“Non l’ho mai fatto,” mi mormorò, ancora guardando fuori dalla finestra. Potrei giurare il suo corpo emana calore. Posso sentire lui di calore radiante dalla mia destra, in contrasto con la finestra del freddo. I miei capezzoli crescere teso, spinge contro il tessuto del mio vestito.

“A cosa pensi?” La sua voce è roca, una sfida, ma allo stesso tempo un po ‘ vulnerabile, come se avesse paura di quello che dico.

Mi rivolgo a lui, chiudendo la distanza tra di noi un po ‘ di più con un piccolo passo nella sua direzione. Il mio cuore è da corsa, e ho ondeggiare leggermente, il gin, il mio stomaco vuoto, e il mio nuovo tacchi alti collaborando per farmi instabile.

“Così lontano, così buono,” mi fanno le fusa, sorpreso come Lauren Bacall suono.

La sua mano raggiunge per la mia vita, ma mi fermo lui. Un aspetto del male skitters in tutta la sua funzionalità.

Io gli do un lento sorriso rassicurante. “Questa fantasia pinup ragazza del tuo ragazzo … cosa fa esattamente?”

Ingoia il suo sguardo in movimento dai miei occhi verso il V profonda tra i miei seni. “Cosa fa?”

“Sì. Come si fa a iniziare?”

Egli fa capolino a me da sotto le ciglia, come un bambino cattivo. “Lei si spoglia. Lentamente”.

“Mentre si guarda?” Io suggerisco.

“Sì. Mentre mi guarda.”

“Perché non hanno una sede, Signor Presidente?” Non ho idea di dove questa roba è venuta da, ma mi piace. La testa fuori la voce urlando dentro la mia testa a pochi attimi fa è caduto improvvisamente silenzioso.

Si siede sul divano, il suo Scotch cullato tra le sue ginocchia. Lentamente, ho lasciato il mink stole scivolare dalle mie spalle e cadono a terra. Sue sopracciglia arco apprezzamento in quanto ho eseguito le mie mani verso il basso la lunghezza del mio corpo. Si schiarisce la gola e sorseggiando il suo drink mentre le mie dita scivolare sopra i miei seni, la mia vita, si sviluppa lungo l’arco dei miei fianchi. Mi carezza le mie cosce come un amante.

“Questo è un bel vestito,” si respira.

“Grazie. Apparteneva a mia nonna, un noto cantante di nightclub.”

Il suo sguardo si prende in ogni centimetro del mio corpo. “Amo il modo in cui si adatta.”

“E tu? Devo tenerlo?”

“No!” dice, aggiungendo in fretta, “Non sul mio conto.”

Faccio scivolare le cinghie giù oltre le mie spalle, esponendo un po ‘ più di clivaggio. “Voglio che tutto sia proprio il modo in cui si può immaginare”.

“. Si. Meglio, in effetti.” C’è un piccolo intoppo per la sua voce, vitreo fame nei suoi occhi. Egli mette il suo drink.

Non riesco a credere quanto sia potente mi sento, guardando il suo sguardo vagare attraverso la mia pelle. A volte, al lavoro, ho la cattura di Dylan o Luca ripresa sguardi furtivi al mio petto, ma con loro ci si sente sempre sporco, invasiva. Ora, invitando l’attenzione, volontariamente, il corteggiamento, provo un emozione viscerale, frizzante tonico ribolle nelle mie vene. Quest’uomo mi vuole. Lui ha me. La semplice verità va dritto per la mia testa, proprio come il dirty martini. Sento lo sforzo necessario per lui a stare seduto, la lotta interna tra i gentleman educato di ritenuta e degli animali, di voglia di affondo. E ‘ delizioso, guardando lui prova contro la sua volontà. Per il momento, sono completamente a carico. Io a decidere quando si può toccare me e in che modo. C’è un potere che, in un’esilarante corsa.

Lentamente, una presa in giro sorriso sulle mie labbra, mi rivolgo la mia schiena a lui, e decomprimere il mio vestito. Prendo il mio tempo facilitare la cerniera verso il basso. Finalmente il mio vestito è appeso aperto, esponendo la mia schiena. Guardo fuori dalla finestra, chiedendosi che cosa la gente può vedere dalla strada, da altre finestre. Ci potrebbero essere gli uomini di tutto la città guardando il mio cattivo prestazioni. Ho esitato, lasciando che il mio vestito penzolare un momento, ancora aggrappato al mio curve.

“You’re killing me”, ha gemiti.

Mi giro, ancora in movimento con languide cura. Tengo gli occhi sulla sua e il vestito cadere in una finale whoosh al pavimento.

“Dio,” egli respira. “Sei così bella.”

Penso lo stipendio che mi soffiava sul mio lingerie Agent Provocateur. Mi sentivo in colpa, ma ora sembra che il miglior investimento di sempre.

Mantenere le mie scarpe, e alzo il piede e il resto sul bordo del divano. Con abili dita, mi annulla la chiusura della mia giarrettiera e stendere la calza in basso di un centimetro alla volta. Mi addentro a dargli un’altra occhiata. Lui è pendente avanti, rivettato. Io prendere il mio labbro inferiore tra i denti, un altro imprevisto stab di tenerezza ripresa attraverso di me dal nulla. Faccio scivolare fuori le mie scarpe e tirare l’ultimo bit di seta sul mio piede nudo.

“Vuoi fare questo?” Chiedo dolcemente.

I suoi occhi a trovare i miei, e lui annuisce con l’entusiasmo di un ragazzino, che mi fa ridere. Per il momento sto in piedi davanti a lui, però, il suo volto centimetri dalle mie mutandine, il mio piede posato delicatamente sul suo ginocchio, non sto ridendo. Fino ad ora, sono stato sempre fuori per conto mio audace. Ora, visto che le sue labbra così vicino al mio sesso umido, feroce desiderio di lacrime attraverso di me. Mi sento un po ‘ la testa.

Guardiamo entrambi come lui unclasps la giarrettiera e attentamente facilita l’altra mia calza giù. Quando è appena sotto il ginocchio, egli pone un riverente bacio sulla pallida pelle esposta del mio interno coscia. Chiudo gli occhi come un brivido scorre attraverso di me.

“Sei molto cattiva ragazza, non è vero?” Come dice lui, la sua bocca si avvicina sempre più, fino a toccare il pizzo delle mie mutandine. Butto indietro la mia testa e sospiro.

“Si.” Egli tira l’elastico un po ‘ più in basso, a baciare il mio fianco. “Ho paura che dovrò prendere in mano”.

“Che cosa hai intenzione di fare per me?”

“Tutto”. Si tratta di un basso, stuzzicante growl.

Non è possibile ottenere abbastanza? Acquistare il libro qui!

Tratto da Bombshell by Jody Gehrman © 2015 Harlequin Enterprises Ltd. Disponibile anche in ebook e audio.

Lascia un commento