Cresciuto in una famiglia Cristiana, mi è stato portato a visualizzare la mia verginità, come quasi importante come la mia salvezza.

È stato il mio più prezioso, da custodire a tutti i costi e la perdita di esso prima di felicità coniugale, è forse la più vergognosa cosa che potrebbe avere successo anche a me.

Ho preso le avvertenze di cuore. È difficile capire, se non sono cresciuto nella chiesa, ma l”attenzione per la purezza prima del matrimonio è così diffusa in molti cerchi Cristiani che non ho nemmeno la domanda. Naturalmente vorrei aspettare fino al matrimonio. Come potevo pensare di fare qualcos”altro? Sarebbe difficile, ma se non, mi piacerebbe pentirai per il resto della mia vita (o almeno così mi è stato detto).

Quando avevo 15 anni, ho firmato l”impegno di aspettare di avere rapporti sessuali fino al matrimonio. Sì, c”è stato un fisico pezzo di carta che ho (insieme a molti dei miei coetanei) firmato in chiesa un gruppo di giovani, dopo una discussione sull”astinenza prematrimoniale.

I miei genitori mi ha dato un anello della purezza dell”anno successivo. Anche se sapevo che avevano vissuto insieme per diversi anni, prima di sposarsi, non ho mai pensato a loro come essere ipocriti, ma piuttosto ho creduto e hanno fatto del loro meglio per evitare di commettere gli stessi errori che avevano fatto nella loro gioventù. Essi sono, dopo tutto, persone molto diverse ora.

In risposta ai numerosi avvertimenti circa il sesso prematrimoniale dalla mia chiesa, i genitori, e altrove, ho abbracciato un estremo: ho limitato la mia vita datazione per un pugno di ragazzi in un college e di là, e ho anche deciso di astenersi da baciare l”uomo che sarebbe diventato mio marito, fino al giorno del nostro matrimonio.

Ho anche deciso di astenersi da baciare l”uomo che sarebbe diventato mio marito, fino al giorno del nostro matrimonio.

Siamo stati insieme per quasi esattamente un anno prima ci siamo fidanzati e siamo stati impegnati per cinque mesi prima ci siamo sposati. Il fatto che mio marito e ho condiviso il nostro primo bacio all”altare di solito ottiene l”abbondanza di incredulo rantoli. “Come diavolo fai a sapere se sei sessualmente compatibili con questo uomo, se tu non hai mai nemmeno baciato lui?!” la gente mi chiedeva. “Non è qualcosa che si deve sapere prima di dire “io”?”

Per essere onesti, non ho mai preoccupato di sposare una persona che non ero sessualmente incompatibili, in quanto tutti flat-out mi ha assicurato che il sesso sarebbe stata gloriosa, una volta che è stato fatto entro i confini del matrimonio. L”ho fatto a volte di pensare alla mia decisione di non baciare, chiedendo se ci sarebbe una “scintilla” esserci o non esserci, ma il mio fidanzato era a bordo con l”attesa, così ho pensato che non sarebbe un problema.

Mi viene da ridere ora alla mia ingenuità.

La quasi costante il giudizio e le aspettative da parte dei miei genitori, nonni, fratelli, amici, e conoscenti, portava su di me. Ero stanco di sentirmi come una pecora nera o anche un lebbroso, sempre sulla difensiva e di dover spiegare a me stesso, alla fine ho appena smesso di dire alla gente circa la nostra decisione del tutto.

La tensione sessuale tra il mio fidanzato e io di certo non mantenere le nostre labbra a parte o le nostre mani fuori di ogni facile. Ma avevamo deciso che volevamo onore a vicenda e onorare il nostro Dio, e quindi per noi il sacrificio è valsa la pena. Siamo stati in attesa per la condivisione di intimità che una volta ci siamo sposati.

Io innocentemente assunto che tutto questo lavoro sia per le parti di rimanere casti avrebbe pagato con un caldo, sesso appassionato vita dopo aver finalmente detto “faccio io.” Ho assunto questo perché nessuno aveva mai detto a me in modo diverso.

Io innocentemente assunto che tutto questo lavoro sia per le parti di rimanere casti avrebbe pagato con un caldo, sesso appassionato vita dopo aver finalmente detto “faccio io.”

Nessuno di noi aveva avuto alcuna esperienza personale, non avevamo candid colloqui con gli altri sposato amici, e non avevo ancora avuto un adeguato lezione di educazione sessuale a scuola. Nonostante le mie ripetute domande dirette e su cosa aspettarsi sulla prima notte di nozze, il miglior consiglio che ho ricevuto dai miei fidati amici, la famiglia, e anche i medici era sempre lungo le linee di “tutti” o “non preoccuparti, ti faranno capire”, o il mio preferito, “il Sesso all”interno del matrimonio è grande!”

Diciamo solo che…le cose non funzionano come previsto. C”è stato un problema.

Mi è stato diagnosticato il Vaginismo, poco dopo il ritorno dalla luna di miele, e dopo una settimana di lacrime e di dolore e frustrazione). Questo significa che ho avuto contrazioni involontarie dei muscoli del pavimento pelvico che ha fatto sesso estremamente doloroso o addirittura impossibile.

Quelli che seguirono furono i più oscuri pochi mesi della mia vita.

Dopo aver parlato con i medici e terapisti, ho iniziato a capire che decenni di “salvare me stesso”, aveva inconsciamente mi ha convinto che il sesso era una cosa cattiva, qualcosa da evitare e non pensato. E ora che è stato “bene,” il mio corpo, non so cosa fare, perché aveva trascorso così tanti anni non lasciarsi arrivare troppo eccitato circa i membri del sesso opposto. Infatti, il Vaginismo può essere causato da, “Eccessivamente rigida genitorialità, sbilanciato insegnamento religioso (cioè”il Sesso è MALE”), … e inadeguata educazione sessuale.”

Come sono arrivato a una più realistica comprensione della difficile strada da percorrere se volevo vincere la mia diagnosi, mi sentivo sempre più in depressione, sempre più convinto della mia totale fallimento come donna e come moglie.

I miei amici non erano più utile dopo il matrimonio di quanto lo fossero prima del matrimonio. Non posso biasimarli, però. Che cosa dire di qualcuno che è stato in attesa per tutta la vita, l”esperienza, ad una necessità umana di base, e ora non è fisicamente in grado di farlo? E ” difficile trovare le parole per affrontare una situazione difficile.

Come ho lottato per trovare il tempo, il calendario e i soldi in bilancio per il quotidiano di terapia fisica e di consulenza settimanale, mi ritrovai a diventare infuriato con tutti intorno a me — mio marito, la mia famiglia, i miei amici, e più di tutto, Dio.

L”ingiustizia era più di quanto potessi sopportare.

Avevo lavorato così duramente per rimanere vergine per mio marito, e ora che sono stato sposato sono stato premiato con niente, ma lo stress e l”ansia.

Purtroppo, io non sono solo. Nel raggiungere e condividere la mia storia, mi sto rendendo conto che questo problema (e altri simili) sono molto comuni nella chiesa Cristiana. Passiamo così tanto tempo a insegnare adolescenti per evitare intimo farmacologiche, che per il momento sono sposati, sono stati condizionati a reagire contro intimità. Naturalmente questo non accade, il 100% del tempo, ma è molto più diffuso di quanto dovrebbe essere.

“S-word” (sesso) è completamente tabù in molti, molti cerchi Cristiani. I bambini sono detto di evitare fino a quando non sono sposati, e che molto spesso la fine della conversazione.

Che cosa succede se abbiamo iniziato a parlare francamente il sesso come la nostra secolare controparti? Che cosa succede se abbiamo parlato francamente la meccanica e il piacere del sesso? Che cosa succede se abbiamo condiviso divertenti racconti di imbarazzante primi tempi? Che cosa succede se abbiamo candidamente discusso gli effetti psicologici che il sesso ha il tuo cervello?

Non sto dicendo che i pastori dovrebbero iniziare la predicazione questa roba dal pulpito. C”è un tempo e un luogo per ogni cosa, e non credo che tutti questi minimi dettagli sono appropriati. Ma è opportuno discutere in cerchi Cristiani — con i tutor, nel discepolato gruppi, o con amici fidati. Se i Cristiani credono veramente che il sesso è un dono di Dio agli sposi, è tempo hanno cominciato a parlare di questo dono in più di tono sommesso e criptico eufemismi.

Se dovessi farlo di nuovo, io ancora mi avrebbe aspettato. Per tutte le mie lotte, non mi pento di essere cresciuto in una famiglia Cristiana, e ho ancora una forte fede. Ma avrei incoraggiato e anche chiesto — un dialogo aperto sui tanti aspetti di sesso e intimità, piuttosto che essere raccontata più e più volte, semplicemente, per evitare di farlo fino al matrimonio.

Quando sei un adolescente, “fino al matrimonio” parte è facile perdersi, lasciando con una distorta e malsana vista di intimità.

Se dovessi farlo di nuovo, avrei chiesto una prospettiva più equilibrata. Avrei fatto in modo che era pienamente informati in modo che io possa davvero fare la mia scelta sulla mia, piuttosto che fare semplicemente ciò che mi è stato detto.

Lascia un commento