Così ho inviato la mia mamma fiori per la festa della Mamma. Con questa carta, che è stato davvero difficile scrivere:

Cara Mamma,

So che gli ultimi sei mesi o giù di lì non sono stato esattamente facile. Credo rapporti madre-figlia sono sempre più complicate, in un modo o nell’altro. Sono contento che abbiamo lavorato attraverso di essa, però, e mi dispiace di non essere a casa per la festa della Mamma, ma attendo di vedere (e Papà) a presto. Spero che tu abbia un grande giorno.

Ti amo, K.

Naturalmente, ero stressato tutto il giorno. E ‘stato un po’ come il modo in cui sei stressato quando si incontra un ragazzo, dargli il tuo numero, e poi non so se lui in realtà è andando a chiamare. Lei ha fatto, però.

“Ciao tesoro, la Mamma,” cominciò. “Volevo solo ringraziarvi per i fiori e la carta.”

“Oh, certo”, dissi. “Felice festa della Mamma.”

“Grazie! Tuo fratello e [Il Piagnucolone, alias la Signora fratellino] venuto per il brunch. E ‘ stato piacevole.”

“Oh, fantastico. Sono contento che hai avuto per celebrare con uno di noi, almeno.”

“Come è che il giovane di te?” chiese lei.

Ugh. Doppio ugh. E qui siamo stati, di avere una conversazione normale, per una volta. Piacevole anche. Posso dirle che L’Editor e ho rotto, e poi virata in quel “Guai a me, mia figlia è una povera zitella che rende il cibo Indiano e vive con 30 gatti” territorio? Così che cosa ho fatto, vi chiederete?

“Bene,” ho mentito. “Lui è a casa dei genitori di oggi.”

“Oh che bello che si arriva a trascorrere del tempo con la sua famiglia per la festa della Mamma”, ha detto, ma che cosa ha veramente detto, “E non è un terribile figlia per non tornare a casa per stare con me?”

“Vivono in città,” ho detto, più in difesa che intendevo. “È come se, a 10 minuti di viaggio per lui di andare lì.”

Mamma tono, e mi ha detto che la vicinanza non importa più di quanto si pensasse, e che tutti i fiori e le carte con parole che non avrebbe mai, mai essere menzionato, nel mondo,stava per cambiare. Sospiro.

Lascia un commento