Stasera, il nostro insegnante di scrittura cadere una bomba su di noi.

“I vostri racconti dovrebbe essere abbastanza vicino per finito da ora”, ha iniziato. “Così ora stiamo andando a girare in romanzi.”

Il mio primo pensiero? Il mio racconto non è neanche lontanamente finito. Secondo? Abbiamo solo quattro classi di sinistra. Mi ci sono voluti sei a scrivere una bozza di un racconto breve. Come diavolo faccio a scrivere un romanzo? Inoltre, mi sto muovendo in poco più di una settimana, e ho appena confezionato. E sto organizzando un matrimonio!!!! Inutile dire che ho iniziato a prendere dal panico.

“Ovviamente, non sarà in grado di completare un intero romanzo nel tempo che abbiamo a sinistra,” Peter ha continuato. “Ma l’idea è, voglio farti pensare in grande. E, ovviamente, cercare di vendere a tutti voi che siete qui a causa di un deal coupon per provare i nostri intenso romanzo-laboratorio di scrittura.”

Ho riso e tirato un sospiro di sollievo. Quando la classe era finita, James e ho deciso di andare fuori per un drink.

“Cosa fai sabato sera?”, ha chiesto.

“Imballaggio. Pianificazione di nozze. Avere un indotta da stress esaurimento nervoso. Perché me lo chiedi?”

“Sto avendo una festa di compleanno. Si e Ben dovrebbe interrompere, se si vuole uscire per un po’.”

“Sembra divertente! Vuoi mandami i dettagli tramite e-mail o Facebook?”

“Io non sono su Facebook. Dammi il tuo indirizzo e-mail.”

“Tu non sei su Facebook?” Ho chiesto incredulo.

James sospirò. “No. Io non sono”.

“Perché no?”

“Perché non voglio vedere tutte le mie ex-fidanzate foto di nozze, e ascoltare la gente, come ho fatto io al liceo vomitare di brutto retorica politica.”

“Va bene, non ho intenzione di mentire e dire che non ho nascosto come 20 persone di alta scuola da mio feed. Ma James, anche mia mamma è su Facebook. Sei l’equivalente di qualcuno che non ha la TV di 10 anni fa.”

“Sto bene,” disse, in un tono che mi permetta di sapere che il Signor Testardo non essere influenzati.

“Allora, dimmi qualcosa”, ha detto, agitando ciò che era rimasto della sua birra nella sua pinta di vetro. “Hai un segreto blog? Come la ragazza nella tua storia?”

Ho messo in pausa. “Sì. Faccio io”.

Si sentiva tipo di esilarante ammetterlo.

“Non Ben sapere?”

“No.”

“Interessante.”

Dopo di che, la conversazione si rivolse verso di come stavamo andando a trasformare i nostri racconti in romanzi. Dopo un paio di birre, abbiamo chiamato una notte e andati i nostri modi separati. Ho chiamato Ben come ho camminato.

“Ehi,” mi ha detto quando ha risposto. “James sta avendo una festa di compleanno sabato sera. Vuoi andare?”

“James?”, ha chiesto. “Lori fidanzato?”

“No! Non che James. James, la mia scrittura in classe”.

“Oh. Uff. Sì, io sono giù con che. Vuoi venire?”

“Devo ottenere alcuni imballaggio fatto”, dissi. “Sono su un programma.”

“Beh, io verrò mai tra K. e la sua pianificazione”, ha preso in giro.

Sulla strada di casa, mi sono trovato a fantasticare di raccontare di Ben circa il blog. Si sarebbe sentito così liberare! L’unico problema è che, a differenza di James, aveva in realtà vuole leggere.

Inviato alle 11:56 PM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *