Un nuovo studio dalla Endocrine Society mostra che, transgender e gli adolescenti che sono depresso e ansioso a sentirsi meglio dopo aver disforia di genere (in cui il sesso assegnato alla nascita e all”identità di genere diverso) è effettivamente trattato [via Science Daily.

Quaranta-due persone transgender hanno partecipato allo studio, con 26 partecipanti (62 per cento) dicendo che hanno avuto la depressione e/o ansia e/o di chiudersi in se stessi, e 11 persone che avevano problemi aggiuntivi, come l”ADHD, sindrome di Asperger e il disturbo bipolare.

Principal investigator e pediatrici endocrinologo Maja Marinkovic, M. D., ha detto che molti dei loro pazienti di affrontare “il bullismo, la discriminazione, l”isolamento e la mancanza di sostegno o di mancanza di copertura assicurativa per le cure necessarie”, e che molti di questi problemi vanno trattati a causa della mancanza di terapisti che sono esperti in problemi di identità di genere e spesso non riconoscono quanto si trovano a lottare fino a quando i ragazzi sono già suicida.

I partecipanti di studio sono stati trattati con gli ormoni necessari e, in alcuni casi, la chirurgia elettiva (due da femmina a maschio pazienti hanno avuto i loro seni rimossi all”età di 16 e 18), e i ricercatori hanno poi ricevuto i dati aggiornati, da 22 pazienti, 20 dei quali ha detto che la loro depressione, ansia e/o di autolesionismo era migliorata dopo il trattamento.

Marinkovic ha aggiunto che, “C”è bisogno di essere non solo una maggiore consapevolezza e accettazione di questo gruppo di minoranza, ma anche una migliore accessibilità alle cure per i giovani con disforia di genere, per diminuire i problemi spesso nei pazienti che sono transgender”.

Anche se lo studio sembra molto “bene, duh, ovviamente, e molte compagnie di assicurazione sono ora in corso di mandato per la copertura di disforia di genere, trattamenti, ci sono ancora molte persone e medico di aziende là fuori che non credo che il trattamento sia esso terapeutico, ormonali, o chirurgico — è una necessità. Speriamo che studi come questo aiuterà a diffondere la consapevolezza di questo trattamento salvavita.

Lascia un commento