Leggi di Chloe precedente post qui.

Quando Carter e ho fatto un passo dal club, la sua mano si stabilirono sulla mia schiena, la lenta carezza delle dita contro la mia pelle esposta l”invio di brividi lungo la mia spina dorsale. Egli assume questo ruolo così facilmente, il Gentiluomo Che si Comporta Durante la Guida le Donne Pazzo. E fu proprio durante l”esecuzione su una scartato da asporto box che ho capito che ho istigato ogni incontro sessuale che abbiamo avuto. Ha giocato con il signore, ho giocato la sfrenata istigatore. Nessuna meraviglia che mi sento fuori bilancio. Ho guardato e lui mi sorprese la parola per primo.

“Joey mi ha chiamato.”

“L”ha fatto?” Ho visto di buon occhio, il mio tallone cattura irregolare parte del marciapiede, e ho afferrato il suo braccio stretto.

“Sì. Mi ha detto di stare lontano da te.”

Mi misi a ridere e alzò lo sguardo su di lui. Il suo viso era di poppa, i suoi occhi fissò dritto senza un pizzico di umorismo. “Che cosa? Perché?” Ho guardato indietro giù ai miei piedi. Concentrati sulla necessità di mettere uno di fronte all”altro senza inciampare.

“Lui non ha veramente entrare nei dettagli … ha appena detto che avete visto qualcuno sul set.” Ho potuto sentire la presa del suo braccio stringere i muscoli cording insieme rigide per forza.

“Io non sono — che è così…” mi ringhiò sotto il mio respiro, come siamo arrivati a una sosta in una via croce, la mia mano, lasciando andare il suo braccio, il mio viso caldo con imbarazzo.

“Ha anche detto che ha parlato di Brit.”

Brit. Il cazzo del compagno. “Sì,” dissi seccamente. “Lui mi ha parlato di lei.”

“Siamo solo amici”. Carter si voltò verso di me sotto il bagliore della lampada di via, il suo viso stretto, i suoi occhi nei miei. “Voglio dire … sì, sì, sì. Abbiamo scopato in passato. Ma è solo una cosa fisica. Noi non lavoro in un rapporto.”

Perché? Volevo chiedere. Come due amici che amano il sesso con altri, non essere una relazione? Dietro di lui, il passaggio pedonale aperto, ma noi non ci spostiamo.

“In questo momento non è il mio business, che è il sonno.” Ho fatto la ragazza cool scrollata di spalle, come mi è stato freddo con qualunque. “Ma, sai, se mai abbiamo iniziato a frequentarci…”

“Non è che mi vuoi uscire con lei. Come amici.”

“Giusto.” Ho detto la risposta e si rese conto che si potrebbe fare di me cool. O teso. O possessivo. O QUALSIASI altra cosa. E non mi importava. Perché il mio nuovo cosa è stata semplicemente quella di dire la mia dannata mente e di essere sincero e onesto? Non credo che vorrei mai essere OK con il mio ragazzo di uscire con qualcuno che ha utilizzato per fare sesso.

Il passaggio pedonale è iniziato il conto alla rovescia così ho preso la sua mano e corsero attraverso la strada, la mia mano infilando di nuovo nella sua presa forte e rassicurante come abbiamo trasformato l”ultima curva prima del nostro edificio.

“Quindi…” mi strinse la mano mentre parlava. “Non succede niente con te e questo ragazzo sul set?”

“No.” Ho guardato a lui e sperava che la mia risoluzione brillato. “E” solo un ex che si presentò sul set. Joey amore mi ha data lui di nuovo, ma…” ho scosso la testa e guardò lontano, lungo la strada verso il nostro edificio. “Il nostro rapporto è morto molto tempo fa.” Ho cercato di non pensare a Vic bocca, schiumando giù il mio collo, come mi ha tenuto giù e spinse il bacino in avanti.

Carter si lasciò sfuggire un fischio basso come abbiamo attraversato la strada, a pochi passi di distanza dall”edificio, a pochi passi da lui e io, da solo all”interno, nostro—

Ho smesso quando ho visto quello che stava fischiettando, ribassato di rosso cabriolet Maserati parcheggiata sul marciapiede, un biglietto per il parcheggio già nascosto sotto la sua tergicristalli.

“Quella è la tua macchina?” Vic sorrise alla Mercedes station wagon, una mano-me-down da mia mamma. “Hai intenzione di show me in giro per Miami?”

“Facile. Stavo andando a New York per la scuola, non ho mai avuto la possibilità di scegliere i miei. Hanno pensato che avrei potuto imparare.”

“E che cosa avresti scelto?”

“È facile”, ho preso in giro, aprire la porta e di entrare in auto. “Una Maserati. Red. Come tutti i cuori ho intenzione di rompere.”

Il mio respiro catturati in gola. Vic non avrebbe. Non avrebbe. Abbiamo fatto un passo più vicino, Carter tirando sulla mia mano, i suoi occhi sulla macchina e ho visto il biglietto del parcheggio e si rese conto che era in realtà una busta, il mio nome stampato sul davanti in nero calligrafia.

Mi sono fermato, Carter fermato, e ha seguito i miei occhi la carta, con il braccio proteso e pizzicando la busta bianca dal parabrezza.

“Chloe?” Il mio nome è un punto di domanda sulle labbra e ho fatto un passo indietro, lontano dalla busta, lontano dalla questione, lontano da questo scandaloso regalo che schifo di me e di esecuzione di me.

“Chloe?”

Carter chiamato il mio nome, ma io ero già in esecuzione all”interno, le lacrime che solcano il mio viso, i miei tacchi forte la lobby in marmo, ma poi tace sul tappeto come ho eseguito il mio appartamento e bloccato io.

Lascia un commento