Il nudo selfie (di solito, e si spera) una forma privata di fotografia. Ma non per Miami artista di Jillian Mayer, con cui ha messo 400 dei quali in mostra a Montreal Biennale.

Mayer trovato le foto via accessibile al pubblico, siti come Tumblr, e Reddit, poi ha deciso di Photoshop suo volto in queste fotografie di donne in modo che potesse mettersi nei loro panni. “Mi sentivo come se potessi diventare tutte queste ragazze in un certo senso è come universalizzante nudo selfie”, ha detto a The Huffington Post. Mayer speranze che la falsificato le versioni che dietro c”tramite il suo sito, 400 Nudi, che fornisce loro con assolutamente nessun contesto.

Anche se le foto sono liberamente accessibili e pubblica online, si lascia ancora qualche morale questionability di Mayer progetto. Se il viso è sostituito con il vostro proprio, è ancora OK per utilizzare qualcuno nudo corpo per l”arte?

Per gentile concessione di David Castillo Galleria e l”artista

Il pezzo finito, Mayer dice, esplora l”empowerment, l”agenzia, e il potenziale di vergogna associata con l”assunzione di un nudo di selfie. Trapelate nudi possono rovinare le prospettive di lavoro, di danneggiare le relazioni, e la causa principale psicologici del dolore.

Per gentile concessione di David Castillo Galleria e l”artista

“Quando queste ragazze stanno prendendo questi nude selfies, è interessante, perché sono quasi potere”, Mayer ha detto l”Huffington Post. “Sono il direttore, sono il modello, l”editor e poi la consegna della nave. Hanno creato questa cosa insieme e poi il minuto è rilasciato, esso diventa elemento di vulnerabilità”.

Mayer la mostra è aperta al Musée d”Art Contemporain de Montréal al 1 ° aprile 2015.

Per gentile concessione di David Castillo Galleria e l”artista
“>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *