Justin e mi ha colpito la strada a culo crepa dell’alba di sabato mattina (abbiamo preso in prestito il suo fratello Jeep…chi ha un auto a New York City è un Dio per me).

E ‘ stato quattro ore di viaggio in Vermont, e le strade erano praticamente deserte. Mi sentivo felice e accogliente, jamming ‘ 80 battiti con una fumante di tè alla menta tra le mie mani, quando improvvisamente, Justin tirato verso il lato della strada.

“Che cosa stai facendo?”

Justin ucciso il motore e guardò oltre la sua spalla per assicurarsi che non era nessuno in giro. Poi ha avvolto la sua mano intorno alla parte posteriore del mio collo e mi baciò. “Io voglio solo te così male”, mormorò.

“Il mio uomo-pantaloni da portare tutti i ragazzi al cantiere.” Ho tirato ai lati di Justin oversize felpe con “Redskins” blasonate lungo il lato della gamba, cosa che non avevo preso la briga di cambiare di prima abbiamo lasciato il suo appartamento alle 6:30 del mattino

“Andiamo a strisciare nel back” di Justin, ha detto.

“Sei serio?”

Invece di rispondere, Justin mi baciò di nuovo. Questa volta, più a lungo e più morbida rispetto a prima. Le mie dita dei piedi arricciate a i miei stivali da neve. Venduto.

Con tanto di grazia come JLaw salendo le scale, per ricevere la sua Oscar, ho incastrato me tra i sedili anteriori e per tutti, ma la faccia piantata nel sedile posteriore, con l’emissione di un gutturale “Oomph” come ho fatto io. Che Justin è stato in grado di ottenere un’erezione dopo di che è un testamento alla nostra chimica, direi.

Abbiamo wiggled intorno fino a quando siamo stati mezza nuda sufficiente per compiere l’atto, cercando di rimanere in basso al sedile come possibile, in modo che se una station wagon piena di bambini sono stati da guidare, non vogliamo rubare loro la loro innocenza. Devo dire, con Justin costretti a stendersi su di me e fare scorrere su e giù per il mio corpo, ho avuto uno degli orgasmi più intensi che io abbia mai avuto, e a tempo di record. Ho appena potrebbe mettere sex car in rotazione regolare…

Quando siamo arrivati all’ (assolutamente affascinante) pernottamento e prima colazione in Vermont, abbiamo controllato, in cui fece una doccia insieme, ha fatto sesso di nuovo, poi di colpire le piste. Da colpire le piste, voglio dire Justin zip in giro come un non-zenzero versione di Shaun White, mentre ho faticato a rimanere in piedi sul bordo. Dopo un paio di ore di culo-lividi umiliazione, abbiamo preso un boccone da mangiare e torna in hotel per la nostra “massaggio di coppia.” Ora, stiamo parlando, ho pensato, essenzialmente condannando il weekend a destra allora e là. Perché quando il terapista di massaggio incaricato Justin per prendere un lettino da massaggio e per “la sua ragazza” a prendere gli altri, Justin ha risposto come un disco rotto: “Oh no. Non è la mia ragazza.”

Davvero? Non si poteva lasciare che una diapositiva? Anche il massaggiatore ha dato una strana occhiata. Ero così turbato da Justin insistendo sul fatto che io non ero la sua ragazza ancora una volta che non riuscivo a rilassarvi e godere di me stesso. Anche Fabian, il mio fisioterapista, ha detto che ho avuto un sacco di tensione nella schiena! (No, non l’ha fatto, che è una linea da Incapaci).

Con il tempo siamo tornati alla nostra camera, ho avuto davvero lavorato per me stesso su tutta la cosa. Anche se non volevo rovinare il nostro week-end romantico, mi sentivo come se avessi dovuto a me stesso di dire qualcosa.

“Ehi, posso parlarvi di qualcosa?” Ho chiesto a Justin come mi sono seduto sul bordo del letto.

“Oh, no,” Justin gemette.

“Che cosa vuoi dire, ‘Oh no?'”

“Ogni volta che una ragazza dice:” posso parlare di qualcosa?’ è mai un bene.”

“Ehm, non proprio sicuro di cosa fare con quello così sto solo andando a continuare.” Mi schiarii la voce, irritato. Non sopporto quando i ragazzi cercano di farvi sentire come un nag a scoraggiare da parlare di un problema che ti preoccupa. Peggio, non ho preso Justin per il tipo di ragazzo che avrebbe fatto. “Ci sono stati un paio di volte, quando qualcuno si rivolge a me come la tua ragazza, e ho la sensazione che sei un po ‘troppo veloce per correggere e precisare che io non sono”.

Justin mi ha appena dato questo esasperante, “E il tuo punto è?”.

“E’ sorta di male i miei sentimenti,”, ho aggiunto.

“Beh, mi dispiace che non fa male i tuoi sentimenti,” Justin ha detto. “Non voglio ferire i vostri sentimenti.”

“Grazie”, dissi.

“Quindi stiamo bene?” Justin guardò il suo orologio. “Possiamo ottenere pronto per la cena, ora?”

“Ehm, beh, la cosa è, inoltre, mi confonde. Abbiamo visto per tre mesi. Non sono io…? Da ora?”

“Josie”, Justin era la voce anche. “Ho pensato che erano solo di vedere dove stanno andando le cose, e godere di ciò che abbiamo ora”.

Il mio stomaco è affondata. Che non era la risposta ho pensato di ottenere.

“Oh.” Ero così deluso e preso alla sprovvista, che era tutto quello che riuscivo a trovare.

Quando mi ha visto sgonfiarsi, Justin si sedette accanto a me e in loop il suo braccio attorno alle mie spalle. “Per favore, non essere triste. Io fare vedere che per noi. Sto solo non c’è ancora.”

Guardai le mie mani. “Voglio dire, ho incontrato tutta la famiglia, siamo in questo viaggio, ci passiamo quasi ogni notte insieme…cosa chiedere di più e ottenere ci?'”

“Io vi arrivarci. Te lo prometto.” Egli ha dato la mia spalla, una stretta. “Per favore, possiamo godere di questa sera? Ho programmato una serata veramente grande, se lo dico io.”

Tutto quello che volevo fare era chiamare Nina e raccontare tutta questa conversazione, parola per parola, e chiederle se ha pensato che era irragionevole per la sensazione di come deluso, come ho fatto io. Ma dal momento che non era un’opzione, ho scavato in profondità, sorrise e fece cenno di sì.

Il resto della serata è stato incredibile—una romantica cena con del buon vino, a lume di candela, e un appiccicoso dolce che ci scherzo alimentati a vicenda. Ma non potevo interamente scuotere la mia delusione, e io non riuscivo a smettere di chiedermi cosa diavolo stavo facendo dare così tanto di me stessa a qualcuno che ancora non riusciva a chiamare me, la sua ragazza.

Lascia un commento